Salone del Mobile.Milano 2019: tutte le novità della 58a edizione

Salone del Mobile.Milano 2019: tutte le novità della 58a edizione

Con oltre 205.000 metri quadrati di superficie espositiva e più di 2.350 espositori, di cui un 34% di aziende estere, il Salone del Mobile.Milano si conferma la più importante manifestazione sul design a livello internazionale. La nuova edizione del Salone del Mobile.Milano si configura non solo come l’appuntamento irrinunciabile per gli addetti ai lavori anche come vetrina d’eccellenza della qualità, dell’innovazione e della creatività del settore dell’arredamento.

Con il Salone del Mobile, Milano continua ad affermare il suo ruolo centrale nel mondo dell’arredamento e a raccogliere riconoscimenti internazionali come capitale del design nel mondo. La 58a edizione vedrà lo svolgersi in contemporanea di cinque le manifestazioni, tra cui le biennali Euroluce e Workplace3.0, a cui si aggiunge un format espositivo completamente nuovo: S.Project, uno spazio trasversale dedicato ai prodotti di design e alle soluzioni decorative e tecniche del progetto d’interni.

Quando

La Fiera del Mobile.Milano si svolgerà da martedì 9 a domenica 14 aprile 2019, con apertura agli operatori del settore tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, e nelle giornate di sabato e domenica anche al pubblico.

Dove

Nella settimana del Salone confluiscono a Milano per l’evento oltre trecentomila persone:
imprenditori, giornalisti, collezionisti, intellettuali, critici, designer, architetti, creativi, lavoratori della conoscenza, cultori del bello che si ritrovano ogni anno in un luogo che li accoglie con una rete di opportunità unica al mondo. Cuore dell’evento è la Fiera Milano Rho, inaugurata nel 2005 dallo Studio Fuksas, che ad oggi rappresenta uno degli spazi espositivi più suggestivi e funzionali al mondo. Poi c’è Milano che con il suo carattere internazionale, ma legato alla tradizione e la qualità del Made in Italy, diventa fucina di eventi e tendenze che detteranno legge nel design per il prossimo anno.

Milano è la città con cui molte metropoli del mondo si confrontano. È una città internazionale. È un nuovo modello. Milano, oggi, comprende diverse dimensioni e tanti modi di essere, proiettata e aperta come è, con il suo dinamismo verso il mondo. Milano è tornata a essere capitale morale di un Paese bello e ricco di cultura, quale è l’Italia, e ha saputo, in questi anni, far emergere la sua natura cosmopolita, che va oltre l’operosità riconosciuta da sempre ai suoi abitanti.
Milano, oggi, è la “grande Milano”. Nella sua seppur piccola dimensione geografica, al pari di grandi metropoli del mondo, riesce a concentrare una serie di eccellenze che ne sono il motore. È la versione 4.0 della “Milano da bere”, quella Milano in cui tutti vogliono essere, a place to become recita il claim del Comune, ma che davvero è lo spazio in cui le cose prendono forma e si comunicano.

Il Manifesto

“Il Manifesto del Salone del Mobile.Milano è un atto di affetto nei confronti della città, un patto di intenti finalizzato a canalizzare le forze che a Milano possono lavorare insieme per mantenere il ruolo di leadership della manifestazione e della città, oltre che attrarre pensieri, progetti, risorse nuove. Nel 2019, si arricchisce di un nuovo vocabolo, “Ingegno”. Perché il Salone del Mobile non è solo una fiera. Il Salone del Mobile è un sistema di connessioni, creatività e innovazione. Il Salone è, prima di tutto,un’emozione un’emozione un’emozione: trasmette positività, entusiasmo, intraprendenza e buonumore.”, spiegano gli organizzatori di quella che ad oggi, insieme al Salone del Mobile.Shanghai e Mosca, è la più importante manifestazione del design al mondo.

Il Fuorisalone

La settimana del design milanese non è solo Salone del Mobile. Sono tanti gli eventi e gli appuntamenti che rafforzano l’interconnessione del design con la città, alimentando quel processo di internazionalizzazione che Milano e il Made in Italy hanno intrapreso per consegnare alla comunità del design le basi per il prossimo futuro. Se il Salone del Mobile si conferma il più importante appuntamento per gli addetti ai lavori, il Fuorisalone è il momento per avvicinare tutti al mondo del design attraverso mostre, eventi, aperitivi e party, dalla DESIGN PRIDE di Seletti alla presentazione delle nuove collezioni IKEA. Durante la design week la geografia di Milano si ridisegna con nuovi equilibri, portando aree normalmente dismesse o poco frequentate a essere vetrina e laboratorio di sperimentazione e di creatività: questo è il “Salone diffuso”, l’evoluzione del concetto di Fuorisalone.

Fonte: Salone del Mobile.Milano 2019: tutte le novità della 58a edizione

Lascia un commento