Il mondo delle ricetrasmittenti: guida alla scelta

Il mondo delle ricetrasmittenti: guida alla scelta

Le ricetrasmittenti in commercio possono appartenere a numerosi brand: infatti si a disposizione una scelta molto variegata per numero di canali, frequenze e dimensioni. Ad esempio i modelli che possiamo trovare sul sito di Iperprice vanno da 8 a ben 128 canali.

Che cosa sono le ricetrasmittenti
Le ricetrasmittenti sono dispositivi elettronici che consentono una comunicazione rapida e semplice anche a una certa distanza e il loro funzionamento si basa sulle onde radio. Si tratta di soluzioni estremamente diffuse, anche come giochi per bambini, in quanto hanno costi di gestione pari a zero e hanno una funzionalità davvero intuitiva. Proprio per questo motivo i cosiddetti walkie-talkie sono impiegati in un ampio range di situazioni, dal campo ludico all'hobbistica e al primo soccorso. Al giorno d'oggi i prodotti in commercio sono molto più avanzati dal punto di vista tecnologico rispetto a quelli del passato, così da trasmettere messaggi in maniera chiara e distinta.

Come scegliere il modello più adatto
In commercio si trovano tante soluzioni diverse, appartenenti a vari brand: di conseguenza è bene considerare alcuni fattori prima di procedere all'acquisto. Infatti occorre valutare quale sia la destinazione d'uso di questi dispositivi elettronici e quali siano le prestazioni che si vogliono ottenere. In genere i walkie-talkie adottano il servizio di canali PMR (Personal Mobile Radio) utilizzabile nell'Unione Europea senza licenza. Si impiega quindi una banda UHF a 446 Mhz, tuttavia le frequenze di funzionamento possono variare. Fattori determinanti nell'orientare la scelta verso un modello oppure un altro sono la portata (la distanza massima di comunicazione) e il numero di canali. Ciò dipende dalle caratteristiche tecniche dell'articolo e dal suo livello tecnologico. Alcuni walkie-talkie hanno solo 8 canali, però altri arrivano fino a 128, come nel caso delle ricetrasmittenti più avanzate di Iperprice. In secondo luogo è bene verificare quale sia il tipo di batteria utilizzato dai walkie talkie e che quasi sempre viene fornita all'interno della confezione. Un gran numero di esemplari adotta una batteria a ioni di litio in quanto dura a lungo ed è molto efficiente.

Cosa tenere a mente
In base all'uso che si vuole farne cambiano le prestazioni e le funzioni che deve possedere un walkie-talkie. Alcuni dispositivi hanno un raggio che supera i 20 chilometri e che sono adatti a un uso professionale. Le soluzioni più complete sono pensate per un uso costante della ricetrasmittente. Di conseguenza questi articoli si caratterizzano per avere dimensioni medie, diversi canali e includere spesso auricolare o bluetooth. In questo modo possono essere tenuti nella tasca della giacca e presentano una gestione più facile. Inoltre possono avere funzioni programmabili e specifiche per la loro destinazione d'uso. Le soluzioni più economici in genere hanno una portata ridotta e canali singoli, tuttavia bisogna tenere a mente che ciò dipende anche dall'azienda produttrice. Infatti i dispositivi elettronici di questa categoria più semplici che possiamo trovare su Iperprice presentano 8 canali, mentre prodotti analoghi di altre dite ne possiedono solo 2-3.

Lascia un commento