L’archiviazione dati nelle schede SD

Dal momento in cui è iniziato il flusso delle informazioni che viaggiano in rete attraverso dispositivi mobili è salito nei confronti di questi innovativi strumenti tecnologici il gradimento dell’utenza. Cresciuta la quantità dei dati in movimento nel mondo virtuale si è manifestata l’esigenza di ampliare le capacità di memoria delle apparecchiature elettroniche per contenere dati, immagini e video.

Come conservare la mole delle informazioni? Il tragitto d’archiviazione dati passa attraverso le Secure Digital applicabili a tablet, notebook, macchine fotografiche, videocamere, cellulari, smartphone, fotocamere e personal computer portatili. Le SD sono schede di memoria miniaturizzate e rimovibili in grado di archiviare quantità enormi d’informazioni in formato digitale. I portatili vengono muniti dai costruttori di appositi lettori che consentono la connessione e l’utilizzo delle schede sd, mentre i dispositivi che non ne sono dotati vengono messi in condizione di leggere le SD tramite un lettore esterno collegato ad una porta USB.
Esistono varie tipologie di memory card designate con le sigle SD (Secure Digital), SD High Capacity (Secure Digital ad Alta Capacità) e SD Extended o SDXC (Secure Digital a Capacità Estesa). La maggior parte dei dispositivi di accoglienza host (ospite) costruiti dopo il 2010 sono compatibili solo con SDXC. I costruttori forniscono le memory con il logo o simbolo SDXC indicante la capacità di memoria, la compatibilità con host e il formato predefinito di questa tipologia di schede che utilizza un sistema file chiamato exFAT, diverso da quello previsto per le Schede Standard.
D’importanza basilare è il formato delle memory card, sempre più ridotto nelle miniSD e nelle microSD. Grande successo stanno avendo queste ultime, utilizzabili anche in slot grandi, grazie ad adattatori specifici. Su smartphone dotati di sistemi operativi Android Marshmallow e Windows Mobile le microSD offrono performance incredibili per molte e diverse applicazioni. Possono essere usate anche per le telecamere dei droni e per le action camera GoPro.

Non tutti sanno che esistono particolari schede sd dotate di una tecnologia capace di trasferire via wifi le foto di una fotocamera a un disposito mobile od ad un laptop, su cui poi potranno essere ritoccate o trasferite a loro volta su uno spazio cloud.

Essistono inoltre delle stampanti tipi dotate di un apposito slot per le schede sd. Queste stampanti pensate appositamente per la stampa su stampa fotografica delle foto presenti nelle schede sd, consente appunto la stampa diretta delle immagini senza passare per l'acquisizione delle foto su computer. Un bel risparmio di tempo. 

Lascia un commento