Le carie e il mal di denti

Le carie e il mal di denti

Uno dei dolori più strazianti è quello ai denti. La causa maggiore del mal di denti sono proprio le carie che piano piano lacerano l’interno dell’osso fino ad arrivare al nervo. Vi consiglio per questo motivo, se vi accorgete di avere una carie, di contattare immediatamente un dentista di Roma o della vostra città che possa aiutarvi a curare il dente malato. In realtà ci sono diversi modi anche di prevenirle le carie, ma non sempre si riesce nell’intento. Non sempre, infatti basta un’accurata igiene orale per eliminare il rischio dei denti malati, ci sono diversi fattori come il tartaro e la placca che non lasciano scampo. Inoltre è anche vero che non sempre dopo i pasti è possibile lavare i denti, soprattutto se si è fuori casa. Di sicuro, ci sono di versi modi per ridurre le probabilità di far cariare i nostri denti. Ecco alcuni consigli.

Come evitare le carie

Ci sono dei rimedi igienici e abitudinari che vi aiuteranno a diminuire il rischio delle carie, con conseguenti gengiviti e accessi. Andiamo a vedere quali sono.

  • Lavare i denti il più possibile: spesso per lavoro oppure perché magari si fa un pasto fugace non si riesce a lavare i denti dopo pranzo. Questa dinamica a lungo andare danneggia la superficie dei denti aumentando il rischio delle carie, per questo sarebbe bene portare sempre in borsa uno spazzolino da viaggio e dedicare anche solo un momento alla propria igiene orale.
  • Evitare cibi troppo dolci: questo non vuol dire che non potrete più mangiare cioccolata, o dolciumi, l’importante è che laviate subito i denti dopo averla consumata. Quindi se sapete che non riuscirete ad utilizzare lo spazzolino nelle ore successive, evitate cibi eccessivamente zuccherati
  • Utilizzare un buon collutorio: anche l’utilizzo del collutorio è molto importante, per disinfettare eventuali infezioni ed eliminare il più possibile tartaro e placca.

Come si eliminano le carie

Per eliminare una carie è necessario l’intervento del dentista, che con la giusta strumentazione curerà il dente malato. L’ideale sarebbe accorgersi della presenza della carie il prima possibile, in modo tale che il medico non debba intervenire con il trapano sul nervo causandovi un dolore senza precedenti. Inoltre rendersi conto troppo tardi della presenza di un dente malato potrebbe causarne l’estrazione, infatti una carie in stato troppo avanzato non può più essere curata e, onde evitare di danneggiare anche la gengiva sottostante con accessi e gengiviti, bisogna provvedere all’estrazione del dente.

Lascia un commento