Riduzione dell’udito nei bambini

 

La riduzione dell’udito nei bambini è un fenomeno da conoscere e da non sottovalutare. Si tratta piuttosto di una situazione da diagnosticare in modo precoce e che necessita di un trattamento il prima possibile.

Come per gli adulti, anche nei bambini la riduzione dell’udito viene chiamata ipoacusia. Questa riduzione della capacità uditiva è più frequente nella popolazione di età maggiore, potendosi dimostrare una correlazione fra l’avanzare dell’età e la riduzione qualitativa e quantitativa dell’udito.

I casi di ipoacusia nei bambini devono dunque essere trattati con attenzione, essendo questo un fenomeno meno frequente e non potendo identificare l’età come fattore di causale. Sono diverse le cause che possono portare ad una riduzione dell’udito nei bambini.

Forme di ipoacusia nei bambini

Vi può essere ad esempio una ipoacusia ereditaria, alla cui base si trovano delle particolari alterazioni geniche. Questa ipoacusia può essere congenita o può manifestarsi anche dopo la nascita, ma in entrambi i casi viene definita ereditaria per il coinvolgimento di loci genici.

Vi può essere altresì una ipoacusia acquisita durante il parto, che si presenta ad esempio se durante la gravidanza la madre entra a contatto con sostanze nocive per il feto o manifesta particolari patologie che potrebbero compromettere lo sviluppo della fisiologica funzione uditiva. La differenza tra questa forma di riduzione dell’udito nei bambini e quella ereditaria è che in questo caso non vi è un coinvolgimento genico.

Abbiamo poi altri due casi di ipoacusia acquisita, classificati in base all’età in cui si manifesta la riduzione dell’udito. Possiamo avere una riduzione della capacità uditiva nella prima infanzia, oppure una riduzione che si manifesta nella fase adolescenziale.

Per la riduzione nella prima infanzia, nella maggior parte dei casi la causa sottostante è più frequentemente un raffreddore, una ipertrofia delle tonsille faringee o una otite media. Per la riduzione che si verifica nella fase adolescenziale, alla base vi è quasi sempre un danno da rumore, ad esempio per l’utilizzo prolungato di cuffie con volume molto alto.

Riduzione dell’udito nei bambini: cosa fare?

Quando il bambino dichiara di sentire meno da un orecchio o da entrambe le orecchie è bene rivolgersi allo specialista. Ci si può recare dall’otorino o dall’audiologo pediatrico, entrambe figure di riferimento per le problematiche relative all’orecchio.

I bambini in tenera età non saranno in grado ovviamente di segnalare prontamente una riduzione dell’udito, ecco perché sarebbe bene sottoporre i propri figli a dei controlli periodici anche del senso dell’udito, oltre che alle classiche visite oculistiche di controllo.

Perché bisogna intervenire precocemente?

E’ di fondamentale importanza intervenire il prima possibile quando si verifica una riduzione dell’udito in pazienti pediatrici. Con l’approccio terapeutico precoce si previene innanzitutto la possibilità che la situazione peggiori ulteriormente, con una diminuzione progressiva sia della quantità che della qualità dell’udito.

L’intervento precoce è utile poi per consentire al bambino di ottenere nuovamente una qualità di vita eccellente e di svilupparsi al meglio. E’ stato dimostrato infatti che l’udito è fondamentale per un corretto sviluppo psicologico del bambino e per l’acquisizione del linguaggio. Una ipoacusia grave nei primi anni di vita potrebbe compromettere irrimediabilmente questo sviluppo.

Per intervenire precocemente bisogna rivolgersi al medico quando si ha il sospetto che il bambino senta meno da un orecchio o da entrambe le orecchie. L’intervento in caso di ipoacusia è possibile, vi sono differenti strade che possono essere percorse con successo, ma bisogna segnalare al medico l’esistenza del problema.

Per approfondire tutte le tematiche legate ai deficit uditivi e alle patologie dell’apparato uditivo si invita a visitare https://www.info-udito.com/, portale interamente dedicato all’udito, agli esami diagnostici e alle possibili strategie terapeutiche che possono essere messe in atto nelle diverse situazioni.

Lascia un commento

louis vuitton taschen outlet lancel pas cher louboutin outlet uk canada goose udsalg canada goose udsalg sac goyard pas cher moncler outlet Monlcer Outlet Canada Goose Pas Cher louis vuitton pas cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Moncler Outlet goyard replica Ralph Lauren pas cher Canada Goose Outlet polo Ralph Lauren pas cher Moncler Jakker Udsalg Parajumpers Jakker Udsalg Ralph Lauren pas cher Parajumpers Pas Cher louis vuitton replica Moncler Jas Sale Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Femme Pas Cher Canada Goose Outlet Louboutin pas cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher Canada Goose Pas Cher chloe replica goyard replica Canada Goose Outlet Canada Goose Outlet Canada Goose Outlet